Questo sito web utilizza i cookies per offrire una migliore esperienza di navigazione, gestire l'autenticazione e altre funzioni.
Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento, l'utente esprime il suo consenso all’utilizzo dei cookies sul suo dispositivo

Percorso

Ricerca nel sito

SNM Mailing List

Iscriviti

L'iscrizione ad una delle Mailing List della San Mauro Nuoto consente di ricevere una mail ogni volta che viene pubblicato un articolo di bacheca

APNEA: due vittorie consecutive della San Mauro al GIA 2016

Apnea 2016Dopo la tappa casalinga del Giro d'Italia in Apnea svoltasi nella nostra piscina ai primi di Maggio, che ci ha visti trionfare grazie ad una fortissima e compatta partecipazione di tutta la nostra squadra (più sei nuotatori Master), gli apneisti della San Mauro vincono inaspettatamente anche la tappa ad Y -40, la piscina più profonda del mondo con i suoi 42 metri di profondità!

Inaspettatamente, perché questa volta non avevamo la superiorità numerica dalla nostra e quindi la vittoria è ancora più dolce e gradita!
Nella gara di statica vinciamo singolarmente con Eva Rescigno in campo femminile ed Antonio Salierno in quello maschile, mentre dietro di loro, il resto della squadra, va detto, non "trattiene il fiato" come sa fare normalmente. Quando si tratta però di scendere nella "buca" da 40 metri, allora ecco che 4 vanno a toccare il fondo (Lupo, Salierno, Giordano e Scafuto), salendo quindi anche sui vari podi individuali. Poi c'è un gruppetto che scende tra i 30 ed i 35 metri, dove Alessandro Ingrosso entra a farne parte facendo il suo massimale in gara, 33 metri con le due pinne, ed il capitano-babysitter-tuttofare Antonio Catalano conferma i suoi 35 metri con le due pinne. Eva e Giulia iniziano a "sbloccarsi" anche nel costante e quindi saranno guai per le avversarie anche in questa disciplina, ma forse il risultato che ci rende più felici è stato quello di Augusto Mariani, che tocca il piattello a 25 metri.
Tutti i singoli risultati hanno fatto sì che abbiamo superato la squadra seconda classificata, i Sottopressione di Milano, di soli 4 punti. Ai milanesi, nostri amici fuori dall'acqua, vogliamo dire che è praticamente una vittoria a pari merito, perchè 4 punti sono un metro e poco più di differenza!
Terza si classifica la Friulana Subacquei, a cui va il nostro abbraccio per aver gareggiato con la tristezza nel cuore per un lutto che li ha colpiti il giorno prima.
La prossima tappa è finalmente al mare, a Marina di Camerota dal 2 al 5 Giugno

SebastianoBarbato Assicurazioni

Barbato 1

Promo Corsi

P1
P2
P3
P44