Questo sito web utilizza i cookies per offrire una migliore esperienza di navigazione, gestire l'autenticazione e altre funzioni.
Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento, l'utente esprime il suo consenso all’utilizzo dei cookies sul suo dispositivo

Percorso

Ricerca nel sito

Facebook SMN Center

SNM Mailing List

Iscriviti

L'iscrizione ad una delle Mailing List della San Mauro Nuoto consente di ricevere una mail ogni volta che viene pubblicato un articolo di bacheca

PALLANUOTO: VITTORIA FONDAMENTALE PER LA SAN MAURO

SerieB 4xdi Salvatore Selcia
Era molto importante vincere questa partita in ottica salvezza per la SAN MAURO NUOTO e vittoria è stata. Possiamo dire che il campionato inizia ora per i ragazzi del coach DI PASQUA.

Rispetto alle altre tre partite disputate in precedenza, la differenza la fa soprattutto il primo parziale, per la prima volta in questo campionato i ragazzi lo chiudono in vantaggio sul 3-1 e giocandolo molto bene, con carattere, entrati in acqua concentrati e determinati.

La prima azione è una vera e propria dimostrazione di volontà, uomo in più per i padroni di casa, che sembrano sentire il peso della palla, passano i 20 secondi di superiorità e stanno per terminare anche i 30 ed è a quel punto che Selcia, tra i migliori della sua squadra, da posizione quattro dimostra agli avversari che si fa sul serio, segnando una bella rete con un tiro che non lascia scampo al portiere avversario.

Gli avversari raggiungo il pari poco dopo, complice anche il reparto difensivo poco reattivo, dopo una traversa permettono a Trebino di appoggiare in rete a porta vuota la palla vagante sui due metri.

A metà parziale è un altro tra i migliori in acqua a siglare la rete del nuovo vantaggio, Esposito, che dopo essersi conquistato un espulsione, parte in controfuga realizzando il vantaggio che la San Mauro terrà per tutto l’incontro.

Altra bellissima rete è quella realizzata da capitan Natangelo che, prima elude l’intervento dell’avversario con un bel dribbling sui quattro metri, poi, con il solo portiere a cercare di difendere la propria porta, ha la freddezza di insaccare alla sua sinistra.

Nel secondo parziale è prima Falcone in controfuga, poi Bernaudo su uomo in più e infine Andrè su alzo e tiro ad allungare ulteriormente il parziale, portando le squadre al cambio campo sul parziale di 6-1.

Nel terzo parziale accade quello che non ti aspetti, un calo di concentrazione di alcuni dei nostri giocatori permette agli avversari di rientrare in partita, la prima rete è realizzata su rigore, lo sviluppo dell’azione che ha portato al rigore è emblematico del calo di concentrazione. Su ripartenza degli ospiti la nostra difesa non si posiziona in modo corretto, permettendo ai giocatori del CUS di andare in controfuga e procurarsi il fallo da rigore.

La rete di De Francesco, che porta il risultato sul momentaneo 7-2, è molto simile alla prima rete degli avversari, ribattuta dai due metri dopo una traversa di Iaccarino, Nell’azione successiva rete degli avversari di Abbaleo su uomo in più, che approfitta nuovamente di un posizionamento rivedibile della difesa, lasciato libero per la conclusione su palo cinque.

A metà del parziale c’è un azione insistita degli ospiti con l’ultimo tiro sulla traversa, da cui nasce la controfuga portata da Vaccaro, Selcia e Tancovi. Vaccaro riceve palla ed è bravo a conquistarsi l’espulsione dando a Tancovi una palla sui due metri da lato buono, Tancovi decide di provare il tiro e riesce a realizzare la rete che porta il risultato sul 8-3. Poi il mini break lo crea Mattarella per gli ospiti, realizzando prima da posizione tre su uomo in più, approfittando di una sbavatura difensiva e successivamente approfittando sempre di un'altra sbavatura difensiva che lo porta a restare a tu per tu con il portiere Principe, che nel quarto parziale si guadagnerà la palma di migliore dei suoi con delle belle parate in successione.

Ha sicuramente condizionato l’incontro il diverso metro di giudizio arbitrale, totalmente differente tra i primi due parziali e i secondi due, che ha portato l’incontro ad un epilogo quasi scontato.

Nel quarto parziale la San Mauro inizia bene, già dalla contesa con l’insuperabile D’Avino. I ragazzi però, prima non sfruttano l’opportunità con un uomo in più e successivamente non concretizzano una bella azione condotta da Selcia e Iaccarino che, partendo dalla loro fase difensiva con un bel recupero palla, portano alla conclusione Iaccarino, ma il tiro si infrange sul palo. In questa fase, a determinare l’andamento dell’ultimo parziale è sicuramente una buona dose di sfortuna da un lato e fortuna dall’altro, sfortuna che si concretizza quando il tiro di Damiano, che andrebbe fuori, viene deviato nella propria rete dalla testa di De Francesco mettendo fuori causa il portiere Principe.

La partita si potrebbe dire terminata dopo la bella rete di Bernaudo, che su uomo in più realizza uno dei sui gol da posizione uno nell’angolo corto, fissando il risultato sul punteggio finale di 9-7. Purtroppo l’atteggiamento dell’arbitro nella seconda fase della gara, che aveva concesso qualsiasi tipo di contatto, non faceva presagire nulla di buono, infatti, prima Lisi e poi il gesto inaudito di Mineo degli ospiti, a 7 secondi dal termine, inducevano l’arbitro a dei provvedimenti disciplinari. Gesti che fortunatamente si sono rilevati senza conseguenze per la salute dei giocatori in acqua.

Il prossimo turno di campionato la San Mauro Nuoto riposa, mentre nel turno del 24 febbraio sarà impegnata nuovamente in casa, contro il Cosenza Nuoto, altra sfida fondamentale in ottica salvezza per i ragazzi del coach DI PASQUA, che questa settimana sarà ospite della trasmissione televisiva CONTROFUGA su TV LUNA, condotta da GIANLUCA LEO, dove analizzerà anche l’andamento della sua formazione in questo campionato.


SAN MAURO NUOTO – CUS PALERMO KAROL 9-7

San Mauro Nuoto: Principe, De Francesco 1, Esposito 1, Tancovi 1, Selcia 1, Andrè 1, Iaccarino, D’Avino, Vaccaro, Natangelo 1, Falcone 1, Muscerino, Bernaudo 2; All. Di Pasqua O.

CUS Palermo Karol: Consiglio, Abbaleo 1, Tomasello, Ribaudo, Occhione D., Lisi 1, Trebino 2, Damiano 2, , Mattarella 2, Di Piazza, Mineo, ; All. Occhione P.

Arbitro: Tropiano M.

Note: parziali 3-1, 3-0, 2-4, 1-2;
Superiorità numeriche: San Mauro N. 6/10; CUS Palermo K. 5/9; tiro di rigore realizzato da Trebino (CUS Palermo) a 7:26 del terzo parziale; esclusione per raggiunto limite di falli di Occhione D. (CUS Palermo) a 5:10 del secondo parziale; espulsione definitiva per EDCS 21.13 di Lisi (CUS Palermo) a 2:30 del quarto parziale e di Mineo (CUS Palermo) a 0:07 del quarto parziale.

SebastianoBarbato Assicurazioni

Barbato 1

Promo Corsi

P1
P2
P3
P44